Una delle caratteristiche principali del fisico di un Dio greco sono PROPORZIONE e SIMMETRIA muscolare. Purtroppo facendo palestra per degli anni alcune parti del corpo predominano e altre rimangono indietro un po sottosviluppate.

Infatti se presti attenzione noti questi scompensi su qualsiasi persona, persino sulla maggior parte dei bodybuilders professionisti.

C’è chi ha la schiena grossa e braccia piccole, chi invece ha la parte alta del corpo molto sviluppata e le gambe a spaghetto.

E’ una cosa normale e quasi inevitabile che accada eventualmente.

I motivi sono molti, ma principalmente è una questione di genetica e di connessione mente-muscolo. Sebbene non vi è nulla che tu possa fare per cambiare la tua genetica, puoi tuttavia controllare quasi tutti gli altri fattori.

Più precisamente puoi specializzarti sulle parti deboli del tuo corpo in modo che riprendono e vanno di pari passo con lo sviluppo degli altri muscoli.

Ti presento il TRAINING SPECIALIZZATO.

Ci sono molti approcci e metodi per questo scopo. Qui di seguito te ne mostrerò due che funzionano particolarmente bene per me.

Metodo 1: Mantenimento-Blast

L’idea di questo approccio è di allenarti facendo mantenimento per le parti predominanti del corpo e ipertrofia per le parti deboli.

Suggerisco di specializzarti su al massimo 2 gruppi muscolari per volta e non di più.

Per esempio supponiamo che tu voglia specializzarti sui tricipiti e pettorali. Questi sono i 2 gruppi muscolari su cui lavorerai facendo ipertrofia, mentre il resto del corpo sarà in mantenimento.

Il tricipite ha tre teste muscolari, il pettorale ne ha due. Per cui sceglieremo un esercizio per specializzare sullo sviluppo di ciascuna di queste.

In base a questo esempio, il tuo workout settimanale sarà impostato in modo simile al seguente:

Lunedì – Specializzazione Petto e Tricipiti

Panca inclinata manubri 4 x 12 – 15
Panca declinata manubri 4 x 12 – 15
Panca piana bilanciere 4 x 5
Pushdown corda 4 x 10 – 12
Pushdown presa inversa 4 x 10 -12

Risposo: 90 secondi

Martedì – Mantenimento Schiena, Gambe, Bicipiti, Spalle

Trazioni sbarra presa larga 5 x 5
Squats Bilanciere 6 x 5
Polpacci 5 x 5
Curl bicipiti bilanciere 5 x 5
Alzate laterali manubri 5 x 5

Riposo: 120 secondi

Mercoledi – Riposo

Giovedì – Specializzazione Petto e Tricipiti

Panca inclinata bilanciere 4 x 12 – 15
Pec flies panca piana 4 x 12 – 15
Panca declinata bilanciere 4 x 5
Affondi 4 x 10 – 12
Pushdown presa inversa 4 x 10 -12

Risposo: 90 secondi

Venerdì – Mantenimento Schiena, Gambe, Bicipiti, Spalle

Chin ups 5 x 5
Leg press 6 x 5
Polpacci 5 x 5
Curl bicipiti bilanciere 5 x 5
Shoulder press 5 x 5

Riposo: 120 secondi

Sabato – Riposo

Domenica – Riposo

Metodo 2: Giornaliero

Questo approccio prevede solamente di lavorare 1 gruppo muscolare debole alla fine di ciascun workout.

Per esempio, supponiamo che  tu voglia specializzarti sui polpacci e che il tuo workout settimanale sia impostato in questo modo:

Lunedì – Petto, Bicipiti e Polpacci

Es. pettorali

Es. bicipiti

Sollevamento polpacci in piedi 5 x 12 – 15

Sollevamento polpacci seduto 3 x 5

Martedi – Schiena, Tricipiti e Polpacci

Es. schiena

Es. tricipiti

Sollevamento polpacci in piedi 4 x 12 – 15

Mercoledi – Riposo

Giovedì – Quadricipiti, Femorali e Polpacci

Es. quadricipiti

Es. femorali

Sollevamento polpacci seduto 4 x 12 – 15

Venerdi – Deltoidi, Trapezi, Polpacci

Es. Deltoidi

Es. Trapezi

Sollevamento polpacci in piedi 4 x 12 – 15

Sollevamento polpacci seduto 3 x 5

Sabato – Riposo

Domenica – Riposo

Come vedi, in questo caso alla fine di ciascun allenamento stai focalizzando sui polpacci.

Conclusioni

Questi sono due approcci molto efficaci che possono essere applicati per sviluppare e portare avanti le parti deboli del tuo corpo. Puoi utilizzarli per specializzarti su qualsiasi gruppo muscolare tu desideri.

Fra i due la mia preferenza è il Metodo Giornaliero semplicemente perchè spesso si incastra meglio con i miei workouts e con il mio stile di vita. Ma ciò non vuol dire che funzioni meglio del primo approccio. Per cui ti suggerisco di sperimentare con entrambi.

Solitamente suggerisco di non spingere il muscolo ad esaurimento ad ogni set perchè la frequenza di allenamento è già abbastanza alta e stressante sul muscolo da favorirne la crescita.

 

Shares
Share This